Tag Archives: blog

Questo l’ho scritto io.

Ognio tanto mi capita di scrivere per Girl Geek Life: l’ho fatto anche oggi.

Innanzitutto, partiamo dalle basi: cosa significa trasferire un blog?
Significa che procedete al trasloco del nostro blog da un servizio di hosting (per esempio, Aruba o Dreamhost) a un altro.
Questo potrebbe accadere per svariati motivi: per un’offerta migliore, per una mancanza nel servizio, per un’opportunità. Resta il fatto che tutti, più o meno, un giorno decidono di cambiare hosting, domani potrebbe capitare a voi.
Avendo aperto il mio primo blog nel 2002 e non avendone (quasi) mai perso tracce in Rete, nonostante il cambio di almeno 4 hosting, mi posso considerare se non proprio un’esperta di trasferimento dei blog, quanto meno una che ci ha provato, sbagliando molto, ma anche con discreti successi.

La vera (e completa) spiegazione di come fare è opera (massima) di Andrea Beggi, che ne ha parlato all’ultimo WordCamp di Milano, con dovizia di particolari. Io mi limito solo a darvi due o tre dritte dettate dal buon senso, che vi suggerisco di tenere a mente. Per i tecnicismi vi rimando alla presentazione di Andrea (che trovate in fondo al post)!

[continua qui]

Il blog questo (defunto?) sconosciuto.

In modo del tutto inaspettato in giro di tre giorni mi trovo a dover spiegare come progettare un blog personale a ben 4 amici: una coppia di 40enni magari non proprio computer addicted, ma insomma nemmeno dei fresconi, un ragazzo di 25 anni che si occupa di illustrazioni e “grafica tradizionale” e una ragazza di 19 che “per me esiste solo Facebook, questo lo faccio perché devo”.
Mi viene il dubbio che il blog non sia del tutto morto, ma che sia stato solo dimenticato.
Forse è per questo che magari nei prossimi tempi ve ne parlerò un po’ di più, un po’ più spesso.
Non tanto da un punto di vista tecnico (per quello, il vero guru è lui), quanto dal punto di vista di progettazione, facilitazione e soluzione.
Che ne dite?

WordPress su mobile: un indispensabile.

Se avete un blog su WordPress e volete fare un favore al vostro pubblico che vi legge (o amerebbe leggervi) su mobile (o tablet, o non so cosa), vi consiglio vivamente di seguire questo consiglio che consta di due parole: installate WPTouch.
Si tratta un plug in che permette di visualizzare i contenuti in modo molto più veloce e leggibile per chi appunto usa un device mobile.
Bastano due click, davvero, e vi guadagnerete un sacco di karma positivo. E qualche utente in più.

non sarebbe meglio buzzare su fb?

l’altro giorno mi hanno ricordato che i blogger in italia sono poco più di un milione su un numero di utenti delle Rete di circa 22 milioni.
non sono certa dei numeri, diciamo che mi fido.
qui vincos dà un po’ di numeri su facebook… diciamo che a prima vista forse il buzz dovrebbe indirizzarsi più verso facebook che verso i blogger. che ne dite?
non ho detto che è io sia d’accordo, mi tengo piuttosto super partes: mi chiedo solo se questo secondo voi “make sense”.

piattaforme, contenuti, persone

vanz scrive un post (e mafe ci mette il carico) su come si sta andando (almeno in una piccola fetta di rete) verso la focalizzazione del ruolo online delle persone e non più sull’utilizzo del mezzo.
i blog si aggiornano poco, si chatta tanto, si riempiono di contenuti i vari facebook. si creano reti di persone, gruppi di interesse, ambienti di condivisione. gli interventi si aggregano, si rebloggano, si distribuiscono. i software modificano i contenuti che diventano mobili.
probabilmente è nel momento della crisi che i cambiamenti diventano più importanti. ed evidenti. e in un certo senso, più facili da intraprendere.