“Questo è un addio”. cit.

Oggi ho ricevuto un messaggio di posta il cui oggetto era [Ultimo messaggio] Peccato non averti più con noi.
Mi è partito un così tale senso di colpa che, contravvenendo alle (mie, personalissime, umilissime, impietose, irriverenti, probabilmente sciocche) regole personali sulla gestione delle newsletter, invece di evidenziare la mail (insieme alle centinaia che ricevo tutte le mattine) e ficcarla direttamente nel cestino, l’ho aperta.
slowfoodConseguenza: mi sono riscritta immediatamente. Infatti, modificando le impostazioni, ho deciso di confermare di volere ricevere le loro mail. E mi sono creata un filtro mentale per non cacciarle subito nel cestino.
slowfood gestionePotere del senso di colpa attivato da un copy gagliardo e efficace, e di un sistema di gestione delle newsletter che ti fa sentire protagonista e non un numero.
(voto tecnico: secondo me, bravissimi)

5 thoughts on ““Questo è un addio”. cit.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>