Community management, le regole: vol. 4

(Soprattutto se lo fai per lavoro) molto probabilmente la maggior parte dei tuoi utenti non è “come te”. Loro pensano diverso, navigano diverso, cercano diverso, usano la community in modo diverso.
Questa regola va oltre al contenuto, è il modo che conta.
Se gestisci una community composta da un milione di utenti che amano i libri, tienti pronto a leggere un milione di descrizioni (più o meno umorali e sfaccettate, ma in generale tutte piuttosto autoritarie) su come approcciare un libro.
Molto probabilmente il tuo sarà semplicemente il 1.000.001simo di questi, diverso da qualsiasi altro.

Apprezza e premia la diversità.
Non progettare una community per te, progettala e gestiscila per loro, per ognuno di loro.
Maestro zen dice: questo è l’ostacolo più grande.

One thought on “Community management, le regole: vol. 4

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>