feed rss, elearning, pipes e quant’altro

con le cose con cui lavoro ci si gioca tutto il tempo.
quando sviluppavo cosi di eLearning, dicevamo che costruivamo mattoni con cui costruire una casa che era la formazione.
la cosa che non funzionava con l’eLearning (e non ha mai funzionato, ma probabilmente non ci sarà più bisogno che funzioni) era che ogni mattone doveva rispondere a degli standard per parlare con gli altri mattoni: insomma gli standard esistevano, ma in realtà poi dovevi sempre costruire un accrocchio per farli parlare davvero con il tuo LMS. chiunque abbia venduto un materiale eLearning dicendo: “lo si installa sul server e funziona”, ha mentito. me compresa (adesso lo posso dire).
ecco io adesso smercio cose che come i mattoni possono essere unite e disunite a piacimento, in poche semplici mosse (ok, magari i pipes all’inizio sono un po’ stronzi, ma poi si fanno addomesticare).
tu prendi di qui, metti di lì, fai così, togli questo, agganci quest’altro, fai così, fai cosà. fai tutto, in pochi secondi, tutto molto semplicemente. e se non lo fai tu trovi qualcuno che ti aiuta a farlo, o che lo fa per te.
(per vostra tranquillità: io non uso delicious, uso stumbleupon e mi trovo benissimo: lo trovo un po’ più social di delicious, un po’ meno snob – ma sono gusti… però stumbleupon non permette l’aggregazione con feedburner – a differenza di deliciuos – e quindi i miei feed li trovate qui. e quando avrò un po’ di tempo farò un pipe ;-) promesso!)

One thought on “feed rss, elearning, pipes e quant’altro

  1. hai ragione… ma non solo l’e-learning è una grande trovata per chi progetta, ma anche per chi, come me, lo utilizza per formarsi… all’inizio ero un pò scettico, pensavo che iscrivermi ad un’università telematica mi facesse perdere il rapporto diretto con i professori.. invece da quando sto all’unisu mi sono reso conto di quanto sia efficace l’apprendimento in rete soprattutto per il minore spreco di tempi e per il maggiore coinvolgimento dello studente.. credo proprio che l’e-learning rappresenti il futuro dell’istruzione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>